Condividi

Lo studio riveste assolutamente una parte importante nella vita dei giovani. Spesso non ne comprendono l’importanza in maniera autonoma, dunque subentra l’impegno dei genitori che cercano di far capire, spesso con fatica, quanto sia importante proseguire negli studi.

Esiste un problema di fondo però. Una volta arrivati alle superiori, gli studenti tendono ad attribuire meno importanza alla scuola perché impegnati a fare “altro”. Questo dunque mette a dura prova il loro percorso scolastico. Ma non è solo questo il problema.

Gli adolescenti vivono quel periodo in cui idolatrano le persone famose, generalmente sportivi o cantanti. In particolare, negli ultimi anni, stanno riscuotendo notevole successo fra i giovani i rapper e i trapper.

Proprio questi cantanti hanno affermato più volte di non essere stati particolarmente talentuosi dietro i banchi. Sfera Ebbasta, figura di spicco della musica trap italiana, ha dichiarato di aver abbandonato la scuola dopo il primo anno di superiori.

Idoli degli Adolescenti

Ma anche Rovazzi, re dei tormentoni estivi, ha ammesso di non essersi diplomato per coltivare la sua passione (principalmente quella di videomaker). Anche Emis Killa, rapper, ha ammesso di aver frequentato l’alberghiero per poi abbandonarlo. Lui però si è detto particolarmente pentito.

Fedez, rapper e marito dell’influencer Chiara Ferragni, ha lasciato il liceo artistico il quarto anno, raccontando di essere “autodidatta in tutto”. Ha però anche aggiunto: «Studiate, non fate come me. Io sono un privilegiato, ho avuto fortuna».

Insomma, la situazione non è delle più rosee. I genitori fanno fatica a spiegare l’importanza dello studio ai propri figli. Se questi poi capiscono che nella vita è possibile avere successo anche senza studiare, diventa un’impresa titanica.