Condividi

Il 26 luglio si spegneva Mario Cerciello, il vicebrigadiere rimasto ucciso a Roma. Al riguardo si è molto parlato, ma una vicenda ha scosso particolarmente il web: un commento che recitava “Uno in meno e chiaramente con sguardo poco intelligente. Non ne sentiremo la mancanza”.

Morte del Brigadiere Cerciello

A scriverlo si pensava che fosse stata Eliana Frontini, una docente di Novara. Nelle ultime ore però tutto sembra essere cambiato. La presunta autrice infatti ha consegnato agli ispettori del Miur l’autodenuncia dell’autore. Sembra che possa essere stato un familiare, probabilmente il marito.

La docente avrebbe potuto perdere il proprio posto di lavoro poiché avrebbe tenuto una condotta gravemente in contrasto con la funzione educativa e gravemente lesiva dell’immagine della scuola.

Già il giorno del messaggio, a luglio, la docente si era scusata per il commento. Il giorno dei fatti aveva dichiarato che non era l’autrice del post ed era stata incolpata ingiustamente. La decisione arriverà prima dell’inizio di scuola, previsto per il 9 settembre.

Si ricorda che il carabiniere è stato assassinato la notte tra il 25 ed il 26 luglio. L’autore, Elder Finnegan Lee, avrebbe confessato dichiarandosi colpevole. Cerciello era definito come un uomo buono, pieno di vita. Era da poco sposato con Maria Rosa, la donna amata. Nel tempo libero si occupava di volontariato, accompagnando i malati a Loreto.