Condividi

Quando si parla di scuola, spesso si finisce col parlare del Cyberbullismo. Questo atteggiamento, sempre più diffuso in ambito scolastico, porta con sé gravi conseguenze. Lo scherno potrebbe sembrare inoffensivo, invece comporta ferite veramente profonde per la vittima.

Gli insegnanti fanno molto per educare i propri studenti, aiutandoli ad essere persone migliori. Ma come può un insegnante svolgere questo arduo compito se i cattivi esempi vengono praticati da leader politici costantemente presenti su tutti i media?

Il leader della Lega riesce ad essere sempre al centro dell’attenzione sui social network, complici anche i suoi abili social media manager. Salvini ha recentemente pubblicato sulla sua pagina Facebook il discorso di un ragazzo di 22 anni, sostenitore delle Sardine.

«Guardate la carica e la grinta che avevano pesciolini e sinistri poco fa a San Pietro in Casale. Se pensano di fermarci così…abbiamo già vinto». Così il Leader della Lega ha commentato il video che ha postato. All’interno del video è possibile vedere Sergio Echamanov alle prese con un discorso per incoraggiare i presenti.

Salvini Deride uno Studente Dislessico

Il ragazzo, esponente dei sindacati degli studenti universitari di sinistra, durante il suo discorso si impappina e fa anche lunghe pause. La cosa per lui è normale: un po’ è l’emozione, un po’ è la sua dislessia, ma ha comunque trovato il coraggio di parlare.

Purtroppo però il ragazzo è stato dato in pasto ai commentatori che hanno pensato bene di deriderlo ed insultarlo. Tutto questo è stato permesso grazie l’incoraggiamento di un Leader politico che dovrebbe tutelare le categorie considerate “deboli”.

Il ragazzo commenta così quanto accaduto: «Le tante chiamate che mi state facendo mi ricordano che esiste un’Italia diversa da quella di Salvini. Grazie di cuore, siete la ragione per la quale continuo a lottare e ad andare».

Echamanov però non è la prima volta che subisce atti di bullismo del genere. Racconta: «“Io sono un DSA (presento disturbi specifici dell’apprendimento), e ne sono orgoglioso: non avevo preparato il discorso, ma ho comunque parlato in pubblico. Mi è successo anche alle superiori [di subire bullismo] ma ora sono un uomo forte, Salvini non mi ferisce».