Condividi

“Sei grassa” e molti altri pesanti insulti per la giovane napoletana, la madre ora ha denunciato la vicenda ai carabinieri.

Una studentessa di 12 anni napoletana sarebbe stata vittima di cyberbullismo da parte di due coetanei. Sarebbero state postate foto imbarazzanti della ragazzina accompagnate da commenti scherno e derisione per la sua condizione di sovrappeso.

Attraverso la piattaforma di Instagram i due giovani di 13 e 14 anni si sarebbero impegnati nel stalkerizzarla e denigrarla usando i suoi chili di troppo come arma per ferirla e metterla in imbarazzo.

Quando la madre della ragazza è venuta a conoscenza dell’accaduto si è rivolta ai genitori di uno dei due bulli, a quel punto anche lei sarebbe stata attaccata dai due non avendo altra scelta se non di rivolgersi ai carabinieri.

Dopo il caso di Tiziana Cantone la regione Campania si è impegnata a promuovere una campagna contro il cyberbullismo, finalizzata principalmente alle generazioni più giovani per sensibilizzare i ragazzi ai rischi che si corrono nell’insultare o denigrare qualcuno su internet.