Condividi

Se avete visto l’ultima pubblicità della Chicco di sicuro vi sarà rimasta impressa. Lo spot si fa notare sia per l’argomento che per le immagini, accompagnate dall’enfasi con cui parla lo speaker. E come spesso accade per tutto ciò che non passa inosservato, questa pubblicità ha diviso gli animi dei telespettatori.

C’è chi ne apprezza l’originale provocazione e chi la ritiene offensiva. Ecco un riassunto per chi non l’ha ancora vista: Lo spot comincia parlando della mancata qualificazione dell’Italia ai Mondiali di calcio, evidenziando come in passato ci siano stati dei veri baby boom in seguito alle vittorie della nostra nazionale. E qui c’è la provocazione da parte della Chicco, che invita a dare vita a un nuovo fenomeno delle nascite anche se quest’anno non siamo ai Mondiali. Il tutto corredato da immagini di coppie che si lasciano andare alla passione.

baby boom

Un giusto mix quindi di ironia e autopromozione, dal momento che la Chicco ci guadagnerebbe sicuramente da un nuovo baby boom. In molti però non hanno apprezzato l’umorismo. Ci sono quelli che accusano lo spot di reminiscenze fasciste e quelli che lo ritengono offensivo per tutte le coppie in difficoltà economiche che non possono avere figli.

Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate.