Condividi

Secondo l’ultimo rapporto pubblicato del 2018 intitolato Ocse Pisa risulta un dato molto significativo riguardo le aule italiane: uno studente su sei è un immigrato. Il dato non è di per sé nuovo, ma sottolinea come il fenomeno dell’immigrazione sia in aumento, incrementandosi del 6% dal periodo 2003-2015.

Ma questo comporta delle conseguenze in ambito scolastico? A quanto pare si, e questo viene evidenziato da diverse scuole italiane. Si incrementa il fenomeno denominato “classi ghetto” in cui i bambini italiani sono una minoranza.

apprendimento base

Anche il fattore apprendimento è da tenere in considerazione, tant’è che l’Ocse ha dichiarato al riguardo: “I ragazzi con un background di immigrazione tendono a essere meno bravi a scuola rispetto ai loro coetanei. Se il 69% degli studenti nativi italiani raggiunge i risultati di base richiesti dall’ Ocse in lettura, matematica e scienze, solo il 51% di quelli immigrati di prima generazione riesce ad eguagliarli”. Il problema principale comunque sem”bra essere quello linguistico, che rappresenta un vero e proprio ostacolo per l’apprendimento.