Categorie
Attualità

Aumento Stipendi Docenti e Personale ATA: Ecco Come Avverrà

Il ministro dell’Istruzione Azzolina si schiera a favore dell’aumento degli stipendi degli insegnanti, saranno adeguate agli altri paesi europei.

Aumento Stipendi Docenti

Da anni il processo di anzianità che porta all’aumento dei salari per i docenti italiani grava sull’economia della categoria, con un aumento del 50% solo dopo 35 anni di lavoro, in altri paesi europei l’aumento arriva fino al 60% in appena quindici anni di servizio, per poi continuare la crescita nel periodo successivo.

L’ANNUNCIO DELLA MINISTRA

Per questo motivo, il ministro dell’Istruzione Azzolina, si è espressa a favore di un adeguamento degli stipendi del personale scolastico al resto del continente. “Vorrei adeguare i salari dei docenti a quelli europei, a partire dai maestri.” afferma in una recente intervista.

La Legge di Bilancio predisposta per il 2021 discussa in parlamento, ha già stanziato 400 milioni di euro per il rinnovo di contratto di dipendenti pubblici. Secondo alcuni calcoli la cifra concreta equivarrà a 40-50 euro in più a testa, esattamente come confermato da Conte.

LEGGI ANCHE: Aumento Mensile da 4 a 5 Euro, Ecco Come Saranno gli Stipendi di Docenti ed ATA

INSEGNANTI I MENO PAGATI DI TUTTI

Poiché la percentuale applicata sarà identica a prescindere dall’importo iniziale della retribuzione per gli insegnanti la cifra sarà ancora più inferiore, nel settore del pubblico il mondo della scuola è inoltre il meno pagato. Per questo motivo l’aumento effettivo del salario docenti sembra ancora molto distante, in seguito alla legge di Bilancio, inizierà lo studio di ogni comparto, nel quale non è detto che la scuola e l’istruzione facciano parte delle priorità.

Tenere Le Scuole Aperte
La Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina

LEGGI ANCHE: Solo Con l’Adeguamento della Retribuzione Viene Meno La Competizione tra Insegnanti

In base a quanto si vocifera, l’importo sarebbe a lordo e al medesimo aumento previsto occorre sottrarre le trattenute fiscali e contributive. L’aumento netto dello stipendio al mese oscillerebbe tra i 40 e i 50 euro per dipendente pubblico.