Condividi

Gli incendi, che negli ultimi 4 mesi hanno colpito il sud dell’Australia, hanno portato a morte e distruzione. Negli incessanti roghi, hanno perso la vita circa 33 persone e un numero non quantificabile di animali. In aggiunta, il fuoco ha distrutto più di 3000 abitazioni e bruciato 18 milioni di ettari di territorio. Quindi, i vigili del fuoco locali stanno ancora facendo i conti con le conseguenze scaturite dagli incendi.

i soldati si prendono cura dei koala

Anche i soldati dell’esercito australiano hanno voluto prestare volontariamente il proprio contributo. Però, lo hanno fatto in modo piuttosto insolito. Il sedicesimo reggimento ha, infatti, deciso di trascorrere il proprio tempo libero al Cleland Wildlife Park. Si tratta di una riserva naturale che si trova a pochi minuti di distanza dal centro di Adelaide. Qui, si occupano di nutrire e coccolare i koala, ma non solo. Il 9th Brigade – Australian Army, grazie a un post pubblicato su Facebook, ha fatto sapere: “Abbiamo dato una mano ai nostri amici a quattro zampe durante gli orari dei pasti. Abbiamo anche costruito dei supporti per consentire ai koala di arrampicarsi sugli alberi all’interno del parco. Un grande impulso morale per la nostra squadra che lavora duramente sulle Adelaide Hills“.

Il tutto è stato corredato da alcune tenerissime foto. Nelle immagini, si vedono file di soldati intenti a dar da mangiare, tramite apposite siringhe, ai koala. I piccoli animaletti, invece, si nutrono serenamente, avvolti nelle loro coperte. Il post ha riscosso un enorme consenso, ricevendo migliaia di like e centinaia di condivisioni.

Questo è sicuramente un progetto importante. I koala sono stati dichiarati una specie in via d’estinzione già da prima degli incendi. I roghi hanno contribuito a dimezzare il numero degli esemplari, tanto che il WWF ha lanciato l’allarme e avviato una raccolta fondi internazionale. Risulta indispensabile ripristinare le terre australiane e sostenere i centri di recupero, in cui si trovano ricoverati migliaia di animali.