Condividi

Le parole pronunciate da Daniela Santanché alla trasmissione televisiva di Rai Tre Alla Lavagna hanno scatenato molte polemiche e lasciato perplessi quasi tutti i telespettatori. Ecco quanto ha dichiarato la parlamentare del centrodestra: “Il denaro è l’unico vero strumento di libertà. I soldi servono a essere liberi. Il mio papà ha insegnato a me e ai miei fratelli che chi paga comanda, pagare i propri conti vuol dire comandare”.

Daniela Santanché

Questo passaggio è stato molto contestato, soprattutto da Vladimir Luxuria, che su Twitter ha espresso il proprio dissenso sulle dichiarazioni della Santanchè. Già qualche settimana fa c’era stata una polemica, quando la Santanchè si era opposta alla partecipazione di Luxuria alla trasmissione con questa spiegazione: “Sono temi delicatissimi. In natura c’è il genere femminile e maschile e quei bambini non sono attrezzati per poter capire. Io da mamma ho insegnato a mio figlio che qualsiasi problema le prime persone con cui deve parlare son i genitori. Non può andare sulla Rai. Per me lei può fare quello che vuole, chi ha il pene è un maschio, chi ha la vagina è una donna“.

Luxuria invece aveva rivendicato la sua presenza nel programma, sottolineando di non sentirsi affatto “una persona indegna di parlare coi bambini” e di voler contribuire con le sue parole a costruire “un mondo in cui possa essere possibile parlarne con i genitori senza che i genitori ti facciano sentire una persona cattiva“. La nuova puntata della trasmissione ha ora riacceso la discussione tra i due noti personaggi della politica e della tv.