Condividi

In troppe classi  i genitori sono spesso visti come nemici degli insegnanti. Anche se non è così per ogni Istituto Comprensivo o Superiore, anche uno solo è già troppo. La relazione tra genitori e insegnanti è un ottimo esempio di uno dei tanti fattori che complicano il nostro sistema scolastico. Perché questa relazione può cambiare così tanto a seconda dei casi? L’esperienza che i genitori hanno avuto con la loro istruzione è probabilmente in cima alla lista dei motivi, ma supera di poco il modo in cui la scuola accetta e si relaziona con loro. Ovviamente, il pensiero che preme di più ad ogni genitore è: “Mio figlio sta ricevendo un’educazione appropriata per poter competere e avere successo nel mondo esterno?”

 

Educare i genitori alla scuola

 

Le Cose Sono Cambiate

Nel passato, la comunicazione è sempre stata la chiave che univa genitori e insegnanti. Oggi, potremmo aggiungere la trasparenza ai fattori che permettono ai genitori di sapere e capire cosa succede a scuola.
La cosa che la maggior parte degli Americani hanno in comune è l’esperienza con il nostro sistema scolastico. Per questo, quasi tutti hanno un’opinione su cosa sia giusto e cosa sia sbagliato nel sistema, spesso dando più voce agli aspetti negativi.
Ciò che complica le cose ancora di più è il fatto che la maggior parte di noi ha ricevuto la propria istruzione da degli insegnanti che usavano dei metodi e della pedagogia del ventesimo secolo. Ciò significa che la nostra esperienza è basata in quel secolo. Dato che siamo ormai quasi a metà della seconda decade del ventunesimo secolo, è necessario che tutti si adeguino ai tempi. Questo richiede che i genitori vengano istruiti sull’educazione dei loro figli. Per esempio:

  • La bravura di un insegnante non può più essere giudicata dalla quantità di compiti che assegna.
  • Che i ragazzi siano tranquilli e compiaciuti non vuol dire per forza che siano studenti che si impegnano ad imparare.
  • La competenza dell’insegnante sui contenuti non dovrebbe più essere un fattore che limita o controlla l’istruzione dello studente.
  • Non sono necessarie file di banchi per assicurarsi che ci sia attenzione.
  • Non tutto l’apprendimento è limitato all’interno della classe.

Oggigiorno ci stiamo sforzando di portare gli insegnanti alla pari con gli effetti che la vita in una società orientata verso la tecnologia ha portato. Ha un forte effetto sulla pedagogia, metodologia,e filosofia dell’istruzione di molti educatori. L’istruzione è un’istituzione conservatrice che è lenta ai cambiamenti, ma non fatevi ingannare – i cambiamenti ci sono. Per quanto sia difficile cambiare la mentalità degli educatori mentre creano e condividono questi cambiamenti con i loro studenti, è necessario riconoscere che i genitori vengono lasciati quasi completamente fuori dal processo educativo.

 

Tenere Informati i Genitori

Se non vogliamo avere una relazione di antagonismo con i genitori, dobbiamo educare i genitori sull’istruzione dei loro figli. La tecnologia fornisce diversi metodi per tenere i genitori informati. Ovviamente, il sistema più efficace è il colloquio faccia a faccia. In passato, i “colloqui generali” ed i “colloqui individuali” erano i metodi standard di informare i genitori delle aspettative degli insegnanti. Queste erano le giornate in cui i genitori potevano andare a vedere com’era l’insegnante cattiva di cui avevano sentito tanto parlare a tavola. E’ necessario rendere questo processo più collaborativo. Questi incontri potrebbero essere avere risultati migliori se permettessimo ai genitori di proporre argomenti su cui sono interessati. Gli insegnanti potrebbero proporre argomenti di cui pensano che i genitori dovrebbero essere al corrente. Un sito internet di classe potrebbe essere di molto aiuto nel creare trasparenza. I genitori potrebbero accederci in qualsiasi momento per vedere cosa sta succedendo in classe. Ovviamente, questa sarebbe un altra serie di cose da fare per l’insegnante, quindi ci aspettiamo di essere supportati dal distretto per permettere agli insegnanti di riuscire a farlo. I siti internet che funzionano bene spesso portano ad avere il supporto dei genitori, i quali apprezzano di poter vedere il lavoro dei loro figli apparire su internet. Anche i ragazzi si comportano in modo diverso, dato che ora hanno una voce propria e un pubblico di cui fanno parte i loro genitori.
Ci sono applicazioni come Remind che permettono agli insegnanti di comunicare con i genitori tramite messaggi senza dover rivelare il numero di telefono né dell’insegnante né del genitore. La comunicazione sia di buone che di brutte notizie può avvenire istantaneamente e attraverso un mezzo con cui molte persone sono familiari. Un messaggio non ci mette due giorni ad arrivare per posta per poi essere fatto sparire dalla cassetta delle lettere da uno studente che sa dell’arrivo della notifica.
Gli insegnanti possono tenere il lavoro degli studenti in file o raccolte digitali. Queste possono essere condivise con i genitori istantaneamente. I voti sulla pagella sono solo delle promesse soggettive di potenziale, mentre un portfolio mette in mostra il lavoro vero e proprio, che è la prova del risultato e, se tutto va bene, un esempio della competenza acquisita.

 
 

L’Istruzione Dei Genitori Comincia Con Noi

Oggi, gli educatori fanno molte cose che non fanno parte dell’esperienza di genitori o insegnanti. Non possiamo aspettarci che i genitori comprendano queste nuove dinamiche di istruzione se non gli vengono insegnate. L’età può anche produrre saggezza, ma bisogna lavorare ogni giorno sulla sua rilevanza. In aggiunta al carico che gli insegnanti già si portano sulle spalle, l’istruzione dei genitori deve, in qualche modo, diventare una priorità. Se vogliamo che l’educazione dei nostri ragazzi duri nel tempo, avranno bisogno di modelli che gli possono essere dati sia dagli insegnanti sia dai genitori. E dobbiamo lavorare di più per tenere i genitori informati.

 

Tu come tieni i genitori informati e coinvolti in quello che succede in classe? Provi ad educare i genitori alla Scuola ?