Categorie
Attualità

Rocco Casalino Insulta Ragazzi Down, Bambini e Anziani, ma il Video È un’Interpretazione Teatrale



Nelle ultime ore sta facendo il giro del web un video che ritrae Rocco Casalino mentre è intento a parlar male di anziani e ragazzi down. Ovviamente la vicenda sta facendo molto discutere, soprattutto in ambito politico.

Rocco Casalino Insulta Ragazzi Down

Il senatore del Partito Democratico Davide Faraone ha espresso la sua opinione al riguardo: “Caro Casalino, a te fanno schifo i ragazzi down e le persone anziane, a noi fai schifo tu e un governo che ti tiene ancora a Palazzo Chigi e non ti caccia immediatamente. Degno allievo di Grillo“.  In questa circostanza, il senatore fa riferimento ai recenti fatti di cronaca che hanno coinvolto Beppe Grillo. Il comico genovese infatti avrebbe ironizzato sulle persone con autismo, attirando diverse critiche.

La situazione per Rocco Casalino si fa sempre più pesante, tant’è che viene mossa nei Confronti del Premier Conte una richiesta molto chiara:


Le cose sono due: o Casalino quando offendeva persone con la Sindrome di Down, anziani e bambini non era in sé, e allora ha bisogno di un ottimo psicologo; oppure crede davvero a quello che dice e allora non può stare a Palazzo Chigi. Non è la prima volta che lo sentiamo pronunciare frasi offensive e discriminatorie; l’imbarazzo di Conte si palesi in un licenziamento per il portavoce di Palazzo Chigi.”

Aspre anche le critiche provenienti da Forza Italia, in particolare quelle mosse dal Senatore Giuseppe Mangialavori:“Conferma la bassezza morale di un ex concorrente di reality inspiegabilmente riuscito ad affermarsi quale guru della comunicazione del Movimento 5 Stelle.”

Ma Rocco Casalino non ci sta, e decide di fare chiarezza riguardo questa situazione, mettendo tutte le carte in tavola:

Oggi la stampa italiana pubblica vere e proprie bufale sul mio conto, con il solo obiettivo di colpirmi, infangarmi e mettere in dubbio la mia professionalità. Questa volta è stato pubblicato un video che risale ad oltre 10 anni fa, quando frequentavo il “Centro Teatro Attivo” di Milano, come si vede benissimo dalla lavagna alle mie spalle. In quel corso si sviluppava lo studio dei personaggi, li si interpretava, forzandone i caratteri in maniera anche paradossale e provocatoria. Le mie parole sono inserite in quel contesto e non rappresentano assolutamente il mio pensiero, né oggi né allora. Non capirlo è un atto di assoluta malafede. Gli articoli pubblicati dal Giornale, dal Messaggero, dal Corriere della Sera sono vere e proprie bufale.”

e quindi prosegue:

Non hanno verificato nulla e hanno raccontato ai loro lettori assolute falsità lesive della mia persona. Già qualche anno fa è uscito fuori un altro spezzone di video in cui dicevo cose volutamente paradossali e già in quell’occasione avevo chiarito e spiegato. Nessun giornale si è preso la briga di riportare le mie spiegazioni di allora e di verificare il contesto di quel video. Continuerò a lavorare con serenità e procederò a querelare chi ha diffuso menzogne sul mio conto. Spero che chi continua a insultarmi chieda scusa.”

Lascia un commento