Condividi

Rita Pavone è finita nel mirino dei social per aver pubblicato un post su Greta Thunberg, attivista svedese di 16 anni che in questi giorni è protagonista sui media per la sua candidatura a Premio Nobel per la pace.

Personaggio da Film Horror

Il post incriminato su Twitter recitava “Quella bimba con le treccine che lotta per il cambio climatico, non so perché ma mi mette a disagio. Sembra un personaggio da film horror“.

Attaccata duramente da tanti utenti, in difesa della Thunberg che è affetta da sindrome di Asperger come da lei dichiarato, la Pavone è stata intervistata dall’Ansa che ha poi pubblicato le sue dichiarazioni

Ho fatto una gaffe enorme perché non sapevo che avesse la sindrome di Asperger, nessuno l’ha detto mai in televisione. Io mi ricordavo la ragazzina con le treccine di un film e ho detto che mi metteva a disagio. Non direi mai una cosa così e trovo cattivo e orrendo che la gente aspetti un qualsiasi errore che tu fai nella vita per azzannarti come se fossero lupi. Diceva Dio che colui che non ha mai sbagliato scagli la prima pietra. Sono una persona perbene, non sono una carogna“. La cantante si è difesa ritenendo troppo esagerate le numerose critiche che le sono state rivolte.